Associazione

L’Associazione Calabria dietro le Quinte da anni è impegnata in iniziative culturali che coinvolgono attori istituzionali e privati di livello locale ed internazionale. Da oltre cinque anni si occupa di pianificazione e gestione di eventi culturali legati al mondo dell’arte e dello spettacolo con particolare riferimento al format artistico del cabaret e del teatro. Vanta numerose collaborazioni con artisti di calibro nazionale e partnership con associazioni ed enti pubblici.

Il consiglio direttivo è costantemente impegnato in un’attenta pianificazione della stagione artistica annuale, con particolare attenzione dedicata al Festival Nazionale del Cabaret “Facce da Bronzi”, ideato nel 2013 e giunto alla V edizione con notevoli successi in nazionale coinvolgendo oltre 100 comici del panorama nazionale. La manifestazione, dopo il successo delle prime edizioni è diventata il principale evento in Calabria dedicato alla comicità di riferimento annuale rivolto a tutti ed ha avuto l’opportunità di accreditarsi nel circuito dei grandi festival comici nazionali con tappe di selezione a Roma e Torino.

Diverse le produzioni teatrali originali prodotte dall’associazione: lo spettacolo “Cabareggio” con un numeroso cast di artisti reggini, la rassegna comica “Fiori di cabaret…sbocciano le risate” con artisti comici nazionali provenienti dai più noti format televisivi, lo spettacolo “Le risate non si pagano” del duo reggino I non ti regoli. Significative iniziative teatrali sono state messe in scena in diverse località calabresi e nei piccoli e grandi teatri con l’obbiettivo di creare un valido percorso artistico per il rilancio dei teatri cittadini e per la valorizzazione dei giovani artisti locali attraverso interscambi culturali con personaggi provenienti da esperienze teatrali differenti e alternative.

L’associazione ha messo in campo anche attività didattiche, artistiche e ambientali volte alla tutela del territorio e alla valorizzazione dei luoghi con i progetti “La città dentro la montagna”, “Sguardi verso l’Aspromonte”, “Sentieri d’Aspromonte” per la creazione di percorsi di sensibilizzazione ambientale rivolti ai bambini e itinerari fotografici per la valorizzazione delle località paesaggistiche dell’Aspromonte.

Le attività associative non si riducono solo ad iniziative teatrali, ma si allargano anche ad importanti eventi di solidarietà e di volontariato a sostegno delle campagne di raccolta fondi dell’Unicef per combattere la mortalità infantile; l’associazione ha anche aderito al progetto “Mafia No” per diffondere attraverso l’arte e la cultura i valori della legalità tra i giovani e nei territori della provincia.

La rilevanza culturale e artistica delle iniziative messe in campo dall’Associazione deriva non solo dai momenti di aggregazione e di coinvolgimento di tutte le categorie sociali ma soprattutto dall’azione di promozione turistica e culturale dei luoghi attraverso percorsi di rilevanza nazionale e la valorizzazione dei giovani artisti locali, del folklore e della cultura calabrese.