Il Festival

Il Festival delle Arti della Magna Grecia rappresenta la prima esperienza culturale innovativa, nell’ambito della città metropolitana di Reggio Calabria, d’integrazione tra le diverse forme artistiche all’interno di un circuito nazionale e internazionale.

La prima edizione è organizzata in un’articolata programmazione dall’8 aprile al 20 luglio 2017 che propone spettacoli serali, workshop, laboratori, seminari, performance artistiche, installazioni, mostre e visite guidate all’interno dell’area archeologica di Reggio Calabria. Tutte le attività mirano a creare all’interno del circuito culturale metropolitano un progetto a cadenza annuale che possa catalizzare le risorse artistiche nazionali e locali attraverso la circolazione e l’integrazione di linguaggi artistici e produzioni originali e inedite. Il festival propone una contaminazione di arti e di saperi che coniuga l’aspetto dell’intrattenimento alla creatività e allo sviluppo culturale e turistico dei territori.

Il festival presenta un percorso negli usi e costumi della Magna Grecia attraverso un metodo di narrazione sperimentale innovativo che si esplica nelle molteplici forme dell’arte scenica e visiva. Narrare la Magna Grecia, non solo attraverso i percorsi dell’archeologia, ma soprattutto mediante la molteplicità delle arti performative (teatro, danza e musica) contaminate dalle arti visive (pittura, scultura, disegno, etc…) al fine di interpretare e comunicare un’immagine innovativa e sperimentale del processo di stratificazione urbana della città di Reggio Calabria nel corso dei secoli fino al nuovo assetto contemporaneo. Attraverso un’appropriazione originale e innovativa degli spazi urbani, il Festival tende ad assumere come punto di riferimento sostanziale la costruzione di un dialogo dell’arte con le caratteristiche sociali, storiche e architettoniche dei luoghi di azione. Appropriazione come invasione, apparizione, viaggio di scoperta per interagire, abitare, valorizzare spazi fisici e beni immateriali.

L’iniziativa, che si inserisce in una strategia di sviluppo basata sulla cultura, ha una grande rilevanza artistica e simbolica, e può rientrare tra le iniziative finalizzate alla promozione e alla valorizzazione delle risorse storico-culturali dei luoghi dell’antica Magna Grecia.